2 Serate a Via La Spezia

0

Spettacolo dei maghi romani venerdì 4 aprile al Club Pietro Iraci.
Serata presentata da Andrea Sestieri, che si è anche esibito in alcuni effetti.
Il primo è il mago Lollo che con la sua scimmietta animata ci presenta una previsione.
E’ la volta di Angelic che prevede la presenza di Belen sul palcoscenico, naturalmente in fotografia.
Di nuovo il mago Lollo, ci presenta un disegno parlante, con un esempio di ventriloquia.
Alex Subrizi, supportato da Alessia e da due spettatori che lo legano, evade dalla camicia di forza e dalle catene, in modo rapidissimo ma sotto una copertura.
Andrea indovina poi ad uno spettatore un quattro di cuori.
Lucio Lalli ci presenta il famoso libro, accompagnandolo dalla sua gradevole poesia.
Andrea presenta una classica routine con la corda.
Alain, tramite alcuni libri, indovina altrettante parole scelte dal pubblico nelle varie pagine.
Torna il mago Lollo con una routine di luci, che termina con l’apparizione del drappo illuminato.
Andrea invita poi un bambino sul palco per farsi aiutare nell’effetto del tavolino volante, un effetto sempre di grande impatto sul pubblico, perchè inspiegabile agli occhi dei non maghi.
Venerdì 11 aprile è la volta di “Mago veramente” con la sua partner Cristina.
Uno show individuale degno di nota, con effetti ben presentati nei quali risulta veramente determinante anche la bravura di Cristina, con doti innate e grande capacità di adattamento nei ruoli che assume durante l’arco dello spettacolo, con particolare riferimento all’illusione nella quale, totalmente legata, si riesce ad infilare la giacca dello spettatore, molto velocemente sotto copertura.
Numerose le routine e gli effetti presentati, grandi illusioni comprese.
Da preferire senz’altro l’effetto della sfera che sparisce dal foulard e ricompare nella cassetta di plexiglas, divertente la gag dello spettatore che tocca uno alla volta gli oggetti nel contenitore e quando vengono alla luce sono sempre della stessa tipologia ma di dimensioni molto più grandi.
E’ simpatico il noto gioco dei disegni, eseguito con quattro spettatori.
Da affinare un po’ le presentazioni, per motivi di spazio-tempo.
Due serate divertenti.

Share.

About Author

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.